venerdì 15 ottobre 2021

IL LINGUAGGIO DEI LIBRI

 Parola all'editore: Il linguaggio nei libri - Le recensioni della libraia

Stiamo ascoltando l'audiolibro IO NON HO PAURA

di Niccolò Ammaniti, un libro che adoro...

ma quante parolacce!!!!

Che fare?!

ECCO DUE RECENSIONI CONTRAPPOSTE

(da Amazon)

CONTRO:

Premetto che non voglio essere bacchettone ma considerando che la lettura è uno dei mattoni fondamentali del modo con cui si esprimeranno le nuove generazioni, questo libro mi ha lasciato senza parole. L'ho preso perchè assegnato a mia figlia dodicenne dall'insegnante come libro da leggere per le vacanze. Più che un racconto è un glossario di parolacce. Possibile che questo sia il modo di educare i nostri figli? Questa è la nuova comunicazione che apprendono le nuove generazioni a scuola. Mi spiace ma non ci sto!

A FAVORE: 

A chi si scandalizza per il linguaggio "forte" utilizzato (qualche parolaccia) chiedo: secondo voi il messaggio che il testo trasmette, il coinvolgimento del lettore ed il realismo del racconto sarebbero gli stessi? Certamente non è un libro per le prime classi elementari, ma non è assolutamente un testo da vietare ai minori. 

LA MONDADORI LO METTE IN CATALOGO:

https://www.mondadorieducation.it/catalogo/io-non-ho-paura-0045558/

 

DA WIKIPEDIA: Voce Niccolò Ammaniti

La notorietà a livello nazionale giunge 

per Ammaniti nel 2001, quando pubblica 

il romanzo Io non ho paura, Premio

Viareggio Narrativa, trasposto due anni 

dopo nell'omonimo film di Gabriele

Salvatores, per cui riceve il Premio

Flaiano per la sceneggiatura. 

 

Da STUDENTI.IT:

 

Io non ho paura: lingua e stile

La lingua usata da Ammaniti in questo romanzo è pulita ed essenziale. Come di norma in molti degli scrittori italiani degli ultimi venti anni, Ammaniti punta molto di più sui contenuti e sulla ricerca di commozione e partecipazione emotiva del lettore che sullo stile. Questo non vuol dire che il romanzo sia scritto male, ma semplicemente che la lingua è un italiano semplice e corretto senza grandi pretese stilistiche. Il romanzo fa un largo uso dei dialoghi, senza però utilizzare il dialetto. Ai dialoghi si alternano i pensieri e i ragionamenti del piccolo Michele, che è il narratore della storia, colui attraverso il quale vediamo gli eventi che sono raccontati.  

 

....DEL RESTO LA STORIA E' RACCONTATA

DA MICHELE, CHE E' UN RAGAZZINO CHE

PARLA DA RAGAZZINO!

🤔 Faccina Concentrata Emoji 

 

LA GRANDE GUERRA

 La tomba di Peter Pan è sul Monte Grappa - Montagna.TV

Peter Pan è un soldato ungherese morto 

durante la Prima Guerra Mondiale e sepolto 

nel sacrario di Cima Grappa. E' morto il 

19 settembre 1918 e nessuno ne ha mai 

chiesto notizie, per questo tutti i più piccoli 

che visitano il luogo della memoria gli lasciano 

sassolini, fiori e a volte delle conchiglie.

Il giovane Peter Pan è deceduto all’età di soli 

21 anni e questo lo  avvicina al personaggio 

di fantasia: agli occhi di quei bambini, che 

portano fiori e sassolini sulla sua tomba, 

entrambi rimarranno per sempre giovani.

 

Ecco il video di presentazione del libro

La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo

 https://www.youtube.com/watch?v=uwn6F711hSg&t=6s 

Questo è il TEDx di cui vi parlo nel video


 https://www.youtube.com/watch?v=g2F3qT_jyDc

Per finire vi invito a vedere la scena finale

del film UOMINI CONTRO di Francesco Rosi:

https://www.youtube.com/watch?v=y5FPHZmmN9I 

 Ghita Iacono Twitterissä: "#Guerra #COVIDー19 "Prima ci sono state altre  guerre. Alla fine dell'ultima c'erano vincitori e vinti. Fra i vinti la  povera gente faceva la fame. Fra i vincitori faceva la fame la



giovedì 7 ottobre 2021

IL CAPOLAVORO CHE SIAMO

Entrando nelle opere di Michelangelo...

LA SCULTURA A LEVARE

Michelangelo ha detto  che l’opera 
 
d’arte è già dentro al blocco di marmo.
 

Il lavoro consiste nel togliere 

l’eccedenza, (metodo del torre)

per farla emergere.

Non bisogna aggiungere nulla, 

bisogna solo saper togliere.

 

Uno scultore stava lavorando col 

suo martello e il suo scalpello su 

un grande blocco di marmo. 

Un ragazzino, che passeggiava
 
leccando il gelato, si fermò davanti 
 
alla porta spalancata del laboratorio.
 
Il ragazzino fissò affascinato la 
 
pioggia di polvere bianca, di schegge 
 
di pietra piccole e grandi che ricadevano 
 
a destra e a sinistra. 
 
Non aveva idea di ciò che stava 
 
accadendo: quell'uomo che picchiava 
 
come un forsennato la grande pietra 
 
gli sembrava un po’ strano. 
 
Qualche settimana dopo, il ragazzino 
 
ripassò davanti allo studio e con sua 
 
grande sorpresa vide un grande e 
 
possente leone nel posto dove prima 
 
c'era il blocco di marmo. 
 
Tutto entusiasta, il bambino corse 
 
dallo scultore e gli disse: "Signore, 
 
dimmi, come hai fatto a sapere che 
 
c'era un leone dentro la pietra?". 
 
Da Bruno Ferrero, La vita è tutto 
quello che abbiamo

Lo scultore già vede in quel blocco 

di marmo il leone, che ha bisogno 

del suo lavoro di scalpello per venire 

fuori. Anche i nostri alunni sono come 
 
blocchi di marmo, in cui a volte rimane 
 
imprigionato il capolavoro che 
 
sono. 
 
Hanno bisogno di qualcuno che li 
 
immagini e li sogni come un capolavoro.

  

Noi insegnanti questo dobbiamo 

fare, sognare i nostri alunni come 

diventeranno, vedere oltre l'oggi.
 

 


 

martedì 5 ottobre 2021

IL CANTICO DELLE CREATURE

 

 
 https://www.youtube.com/watch?v=2vIzGZg7issIl Cantico di Frate Sole o Cantico delle Creature

di San Francesco d'Assisi

Altissimu, onnipotente bon Signore,
Tue so' le laude, la gloria e l'honore et onne benedictione.

Ad Te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare.

Laudato sie, mi' Signore cum tucte le Tue creature,
spetialmente messor lo frate Sole,
lo qual è iorno, et allumini noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:
de Te, Altissimo, porta significatione.

Laudato si', mi Siignore, per sora Luna e le stelle:
il celu l'ài formate clarite et pretiose et belle.

Laudato si', mi' Signore, per frate Vento
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale, a le Tue creature dài sustentamento.

Laudato si', mi Signore, per sor'Acqua.
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.

Laudato si', mi Signore, per frate Focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte.

Laudato si', mi Signore, per sora nostra matre Terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti fior et herba.

Laudato si', mi Signore, per quelli che perdonano per lo Tuo amore
et sostengono infermitate et tribulatione.

Beati quelli ke 'l sosterranno in pace,
ka da Te, Altissimo, sirano incoronati.

Laudato si' mi Signore, per sora nostra Morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le Tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no 'l farrà male.

Laudate et benedicete mi Signore et rengratiate
e serviateli cum grande humilitate.

 

CANZONI "ISPIRATE" AL CANTICO:

 

 https://www.youtube.com/watch?v=EikicSEKi4M

 


 https://www.youtube.com/watch?v=VR4wG2_2XiI

 


 

https://www.youtube.com/watch?v=1Mku39JpCfk 

 POESIE "ISPIRATE" AL CANTICO:

Considero valore

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario,
la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente
e quello che oggi vale ancora poco.

Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe,
tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che.

Considero valore sapere in una stanza dov’è il nord,
qual è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

Considero valore l’uso del verbo amare e l’ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto.

Ricalco poetico di Elena (2C):

Considero valore abitare in una piccola

città dove ci si può incontrare facilmente

con gli amici e rivedere dopo tanto 

tempo persone perse di vista

Considero valore essere nata in un Paese

democratico e non dover vivere la tragica

situazione delle donne afgane

Considero valore avere a disposizione

tutto ciò di cui ho bisogno: una famiglia,

gli amici, l'affetto, il rispetto, l'istruzione,

la salute e il divertimento


...Considero valore avere in classe 

alunni che a dodici anni hanno pensieri

così GRANDI. Complimenti Elena!

 

Non vivere su questa terra 

come un inquilino 

di Nazim Hikmet

Ragazzo mio,
io non ho paura di morire.
Tuttavia, ogni tanto
mentre lavoro
nella solitudine della notte,
ho un sussulto nel cuore,
saziarsi della vita, figlio mio,
è impossibile.

Non vivere su questa terra
come un inquilino,
o come un villeggiante stagionale.
Vivi in questo mondo
come se fosse la casa di tuo padre.

Credi al grano,
alla terra, al mare,
ma prima di tutto ama l’uomo.
Ama la nuvola,
il libro
la macchina,
ma prima di tutto
l’uomo.

Senti in fondo al tuo cuore
il dolore del ramo che secca,
del pianeta che si spegne,
della bestia ferita,
ma prima di tutto
il dolore dell’uomo.

Godi di tutti i beni terrestri,
del sole,
della pioggia
e della neve,
dell’inverno e dell’estate,
del buio e della luce,
ma prima di tutto
godi dell’uomo.

QUADRI "ISPIRATI" AL CANTICO:

 
Cantico di Frate Sole – Medium AevumIl Cantico delle Creature di Francesco d' Assisi, illustrato da Vincent Van  Gogh. – Nonna Nanna 

.... e queste sognanti tele di Carla Romani:

 Frate Vento (opera 2 dal “Cantico delle Creature”) | Carla Romani

 Sora Luna e le Stelle (opera 1 dal “Cantico delle Creature”) | Carla Romani

Sora Acqua (opera 3 dal “Cantico delle Creature”) | Carla Romani

(Lavori in corso)

giovedì 30 settembre 2021

365GIVE: IL SEGRETO PER UN MONDO MIGLIORE

Aforismario: Aforismi, frasi e proverbi sul Dono e sul Donare

"Come essere felici ogni giorno: il segreto

per un mondo migliore" è il titolo di un TEDx

che mi ha ispirato questa idea semplice

ma potente, seguitelo anche voi con i 

sottotitoli:


https://www.youtube.com/watch?v=78nsxRxbf4w

Secondo il Rapporto Mondiale sulla 

Felicità, oltre un miliardo di adulti 

soffre di ansia e di depressione. 

Qual è la chiave per la felicità? 

Jacqueline Way, fondatrice del blog 

www.365give.ca, ci svela il segreto 

per essere felici, tanto semplice 

da poter essere insegnato a un 

bambino di tre anni. 

Jacqueline Way, madre di tre figli 

maschi, è un'attivista sociale per una 

causa nobile: compiere una buona 

azione al giorno per rendere il mondo

 migliore. Attraverso il suo racconto 

straordinario scoprirete come il vostro 

cuore sia naturalmente predisposto 

al dare. Da decenni, ricercatori di 

tutto il mondo studiano la scienza 

e la psicologia del dono. 

Si è scoperto che l'azione del dare

 rende felici, dona vitalità, è la 

“Fonte della Giovinezza” naturale 

del nostro corpo e riduce lo stress. 

Il sensazionale viaggio di Jacqueline 

Way vi ispirerà a instaurare 

l’abitudine giornaliera del dono, 

rendendovi felici e cambiando il mondo.

 

Per ispirarci, partiamo da qui:


 https://www.youtube.com/watch?v=_S364qMFhxA

ELENCO BUONE AZIONI DA FARE:

1) Fare la raccolta differenziata 

2) Mostrarsi disponibile a fare la pace con una persona con cui si ha litigato per motivi stupidi 

3) Suggerire ad una persona obesa di non mangiare junk food. Meglio frutta e verdura. 

4) Andare a visitare un conoscente in ospedale (Covid permettendo)

5) Confermare ad una persona che sta male che c'è rimedio a tutto, portando tanti esempi

6) Cercare di insegnare un trucco per risparmiare denaro a qualcuno, per esempio spegnere le lucine dello stand by 

7) Restituire un libro, un disco, un maglione, saldare un piccolo debito anche a distanza di anni 

8) Ad un ragazzo che visita siti porno, cioè quasi tutti, proporre di fare sport, coltivare interessi  per essere traboccante di energia positiva e desiderabile dalle ragazze 

9) Visitare i carcerati portando piccoli doni

10) Invitare ad unirsi al Movimento della Buona Azione al Giorno 

11) Consolare una persona triste con qualche buona parola di conforto 

12) Salutare calorosamente al mattino augurando buona giornata

13) Ospitare dei parenti o degli amici che devono compiere un viaggio, o trovare loro una sistemazione economica 

14) Regalare un oggetto simpatico di poco costo ad un conoscente per dimostrare affetto e amicizia 

15) Dare un passaggio a qualcuno per tornare a casa, semmai anche dividendo il costo della benzina 

16) Fare un po' di spesa per una famiglia povera comperando utili generi alimentari 

17) Regalare i propri vestiti usati a dei parenti poveri 

18) Far entrare qualcuno prima di noi lasciandolo passare 

19) Cercare di dare un buon consiglio a qualcuno che evidentemente sta sbagliando 

20) Insegnare qualche proverbio popolare ad un bambino spiegandogli i vari impliciti 

21) Aiutare qualcuno a compilare qualche modulo burocratico 

22) Fare una telefonata a un lontano parente o un vecchio amico 

23) Spiegare ad un nemico perchè ci si era arrabbiati con lui, mostrandosi disponibili a perdonare, o semmai a chiedere scusa 

24) Prendersi cura di qualche anziano per qualche ora 

25) Spiegare ad una persona fastidiosa che interrompe ogni minuto, di scrivere su un quaderno tutte le cose che deve dire per essere sicuro di non scordarsele 

26) Quando non si può fare nulla per qualcuno recitare una preghiera 

27) Abbracciare un amico che parte per un viaggio facendogli capire che si aspetta il suo ritorno 

28) Aiutare uno studente a preparare una lezione 

29) Avvisare i genitori se si sospetta che un ragazzo fumi, beva alcoolici o usi sostanze stupefacenti 

30) Mostrarsi a conoscenza di metodi boicottati per produrre energia pulita 

31)Viaggiare rispettando sempre l'ambiente e le tradizioni locali

32) Offrire al bar un caffè decaffeinato spiegando che ora viene utilizzato un metodo naturale per togliere la caffeina, , quindi non è più cancerogeno, è buono, e non fa male 

33) Spiegare ad un amico i vantaggi di mangiare poca carne eliminando in particolare la carne rossa 

34) Piantare qualche albero in più nel proprio giardino o in quello di un amico 

35) Soffermarsi ad ammirare le cose belle che ci circondano

36) Scrivere a mano poesie e lasciarle in giro qua e là per chi le vuole leggere

37) Regalare una settimana enigmistica ad una persona annoiata 

38) Non perdere l'occasione per fare una buona battuta 

39) Dire quello che si vuole senza tanti giri di parole o doppi sensi 

40) Scrivere  una lettera alle autorità competenti segnalando un problema e la sua soluzione 

41) Fare dei dolci speciali da offrire a chi ha bisogno di dolcezza

42) Coltivare un piccolo orto domestico e regalare le eccedenze a chi ha più bisogno

43) Rispondere gentilmente alle persone che sull'autobus, in un ambulatorio, al supermercato amano scambiare quattro piacevoli chiacchiere, invece di stare incollati al cellulare

44) Dare il buon esempio lavando i piatti in una cena di gruppo, avvisando  però che la prossima volta li dovrà lavare un altro 

45) Aiutare una mamma con il passeggino a salire una scalinata 

46) Pagare una bolletta ad un amico squattrinato e poi invece di chiedergli indietro i soldi dargli un lavoretto da fare per andare alla pari 

47) Organizzare una partita fra amici, colleghi, compagni di scuola, magari di bowling se si è anziani e non si può giocare a pallone 

48) Preparare un buon pranzetto a una persona cara che è giù di corda

49) Mandare un link con un video di una bella canzone di quelle allegre o che aiutano a star meglio ad una persona che soffre 

50) Avvisare l'assistente sociale, il parroco, la polizia o l'autorità competente se si è a conoscenza di una situazione problematica 

51) Se non si fanno i lavori domestici rifare a sorpresa il letto, o lavare il bagno, o riordinare una stanza aiutando il familiare che si occupa delle pulizie 

52) Rivolgere un sorriso a qualcuno 

53) Prendere la parola e chiedere di rivolgere un pensiero a tutte le persone che soffrono 

54) Riconsegnare al legittimo proprietario un oggetto che si trova per caso (portafogli, cellulare, documenti)

55) Cedere il posto ad una persona anziana sull'autobus, dal dottore, alle poste

56) Offrire una spremuta d'arance ad un'alcoolista, spiegando che nella frutta sono contenuti zuccheri che rendono euforici 

57) Proporre ad una persona che fuma un metodo per smettere invitandolo a mettere i soldi risparmiati in un salvadanaio 

58) Proporre agli amici di cantare tutti insieme una canzone 

59) Cambiare la propria vita ed iniziare a svolgere un lavoro utile o fare del volontariato 

60) Pagare le tasse 

61) Dire la verità invece di raccontare bugie per trarre in inganno gli altri 

62) Regalare una piantina grassa a chi merita un pensiero, togliendo un rametto dalla vostra

63) Fare i compiti con un compagno in difficoltà

64) Darsi un progetto concreto con i propri amici per migliorare il mondo 

65) Dedicare del tempo a ripulire un tratto di spiaggia, bosco o vicolo cittadino

66) Aiutare una persona confusa a darsi un progetto a lunga scadenza da seguire nel corso degli anni 

67) Riciclare e recuperare mobili, dando loro un'altra vita

68) Insegnare a rilassarsi, a respirare bene, a sedersi composti ad una persona tesa 

69) Leggere e regalare libri nuovi o usati

70) Fare una festicciola a sorpresa per festeggiare un amico che ha ritrovato la serenità

71) Scrivere un cartello "Tirare l'acqua" in un bagno pubblico in cui nessuno la tira 

72) Pubblicare sulla propria bacheca di Facebook una frase che ci ha fatto comprendere qualcosa di importante invitando i propri amici alla discussione 

73) Iniziare una buona Causa e quando si raggiunge un buon numero di membri inviare il link alle autorità competenti come se fosse una raccolta firme 

74) Scrivere un aforisma che ci ha colpito su 10 foglietti, entrare in un palazzo e metterli dentro le caselle della posta 

75) Creare e insegnare a inventare nuovi outfit giornalieri con gli abiti che già si hanno

76) Partecipare ai funerali di amici e parenti se è il caso cercando di mettere buon umore ricordando le buoni azioni del defunto 

77) Confidare agli amici di non aver molta paura della morte perchè aderendo al Movimento della Buona Azione al Giorno nel momento del giudizio forse avremo dei buoni argomenti in nostra difesa 

78) Regalare un fiore ad una persona a caso 

79) Chiedere spiegazioni quando non si è capito qualcosa 

80) Prendere le difese in modo saggio di una persona perseguitata ingiustamente 

81) Dire ad un amico che va forte in macchina di rallentare oppure di farci scendere

82) Stare a dieta rinunciando ad una pizza e donare i soldi ad un bisognoso 

83) Portare una coperta e qualcosa di caldo da bere e mangiare ad un barbone sulla panchina 

84) Ringraziare gli artisti di strada che cercano di allietare le vie desolate 

85) Passeggiare nel bosco ringraziando il Creatore di tanta meraviglia

86) Fare il proprio dovere al lavoro o a scuola senza lamentarsi sempre e continuamente

87)Fare compagnia alle persone sole, ascoltando le loro storie e i loro ricordi

88) Forse l'ho già detto, essere di buon esempio agli altri 

89) Perdonare i più cattivi perchè non sanno quanto sia bello donare 

90)....ORA AGGIUNGIAMO LE VOSTRE!

(Ispirato da Educare.it)

 

mercoledì 29 settembre 2021

UMANESIMO E RINASCIMENTO (2C)

 I Ricami di Leonardo Da Vinci nella Scuola di Atene | RomaGuideTour.it 

Salve ragazzi, riconoscete il quadro 

di Raffaello "La scuola di Atene"?

Al centro della scena c’è Platone

con le sembianze di Leonardo, che 

punta il dito verso il cielo alludendo 

al Bene e al mondo delle idee, 

accanto a lui l'artista pone Aristotele 

che, volgendo il palmo della mano 

verso terra indica, al contrario, la

realtà empirica, fondata sull'esperienza. 


Procediamo con questa mappa concettuale:

Mappe per la Scuola - RINASCIMENTO

ComePRESENTAZIONE vi linko 

questa, semplice e completa:

http://www.iscgcesare.it/wp-content/uploads/2016/10/Umanesimo-e-Rinascimento-Zavoli-Ceci.pdf

 

Questo invece è il video che ci 

ha aiutato a capire la SEZIONE AUREA:

 https://www.youtube.com/watch?v=kkGeOWYOFoA 

Per una spiegazione semplificata leggete qui:

https://www.vivacemente.org/2015/02/la-proporzione-aurea-spiegata-ai-bambini.html 

ESEMPI DI "DIVINA PROPORZIONE": 

Una guida alla Sezione Aurea per artisti, la bellezza delle proporzioni per  pittori, fotografi e grafici

La Sezione Aurea: l'architetto della Natura? - 1

Sezione aurea: il numero divino che da millenni rende seducente il mondoLa sezione Aurea: architetto della natura - Stefania RosichettiTour dell'ONU, New York - Visita il palazzo delle Nazioni Unitesezione dorata del visoLa Sezione Aurea nell'arte e design | Graphic Design | Andrea Crimi | Asti  - AlessandriaLa Sezione Aurea si nasconde dietro i grandi loghi: da Apple a McDonald'sFibonacci e la sezione aurea | Lamparole